I punti chiave dell'attività SOTA

Pubblicato il Pubblicato in Per gli attivatori

Finalmente è arrivato il giorno dell’attivazione! abbiamo scelto con cura la cima ed il percorso a piedi, ma … ma siamo sicuri di conoscere bene le regole che definiscono la partecipazione al Programma SOTA? crediamo di si ma non siamo sicuri, abbiamo sentito parlare di almeno 6 QSO da fare, di 45 minuti a piedi almeno ….o forse sono 30 minuti e 8 QSO? a chi devo inviare il report dell’ativazione? ma è obbligatorio inviarlo?

A tutt’oggi in Italia esiste una certa confusione sulle regole base da rispettare per effettuare un’attivazione SOTA e sulle attività da svolgere una volta fatta l’attivazione.

Qui di seguito diamo una lista di punti chiave per chiarire le basi dell’attività, rimandando per i dettagli alla lettura dell’intero Regolamento.

  • Ogni OM in possesso di regolare patente e licenza può svolgere attività SOTA senza alcun legame nè obbligo nei confronti di Associazioni, Gruppi o Entità che sostengano di essere rappresentanti SOTA per l’Italia
  • Non è obbligatorio inviare relazioni scritte, foto od altro materiale multimediale per la pubblicazione su Internet a nessuna di dette Entità; fare o no questo invio è una libera scelta dell’OM che decide di inviare tale materiale all’Associazione, Gruppo od Entità a cui egli decide di associarsi.
  • SOTA richiede solamente il caricamento dei QSO effettuati sul proprio database in modo da calcolare i punteggi degli Attivatori e dei Cacciatori ed aggiornare le liste delle attivazioni; il database è raggiungibile all’indirizzo http://www.sotadata.org.uk
  • E’ facoltà dell’attivatore caricare o meno una relazione dell’attivazione o di inserire un link ad una pagina esterna sul sito SOTA http://www.sota.org.uk (leggi l’articolo Come caricare un report sul sito SOTA); tale materiale sarà pubblicato nella pagine descrittiva della referenza attivata.
  • Le uniche cime valide per partecipare al SOTA sono unicamente quelle riportate nel sito ufficiale; potete verificare qui le cime valide per l’Italia; qualunque altra referenza citata a qualunque titolo (del tipo Validità Nazionale, Validità Solo Italia o simili) da qualunque Associazione, Gruppo od Entità NON è valida per partecipare al programma SOTA.
  • Chiamare CQ SOTA da una cima non referenziata ufficialmente dal SOTA non è eticamente corretto, non costituisce una vera attivazione SOTA, non porta punteggi nelle classifiche SOTA e trae in inganno i Cacciatori
  • Se si attiva una cima ufficiale SOTA e non si inseriscono i dati dell’attivazione nel database SOTA  si commette una scorrettezza nei confronti di altri Attivatori e Cacciatori che si sono collegati; caricare solo il report dell’attivazione su siti di Associazioni, Gruppi od altre Entità NON costituisce una vera attivazione SOTA ma normale attività radio
  • La cima può essere raggiunta sia a piedi sia con qualunque altro mezzo meccanico, anche a motore (bici, moto, auto, funivia), NON è necessario un percorso a piedi e nemmeno un tempo minimo di marcia; non è valido però operare dall’interno di auto o fuoristrada, ma la stazione deve essere posizionata a qualche decina di metri di distanza
  • l’attivazione è valida anche con 1 (un) solo QSO; tuttavia per guadagnare i punti associati a ciascuna referenza si devono fare almeno 4 (quattro) QSO con stazioni diverse

Bastano queste poche righe a chiarire che oggi in Italia la situazione è abbastanza confusa e molti attivatori credono di partecipare al vero Programma SOTA ma in realtà stanno partecipando a diplomi locali gestiti da Associazioni, Gruppi od Entità che si fregiano del logo SOTA ma che non ne rispettano il Regolamento.